ISBN:
9788880652250
Gennaio 2002
Pagine:
208
Dimensioni: 14 cm × 23 cm × 0 cm
Prezzo di copertina: €13,00
€13,00
Collana:

Società civile e democrazia

Che valore assume nel processo europeista il fattore etico-spirituale?

È possibile esulare dalla voce e dalla testimonianza delle religioni e della coscienza religiosa?

Un fattore che ha condizionato la transizione italiana è il processo europeista in atto e che si sviluppa su vari livelli che a loro volta pongono questioni culturali, politiche e istituzionali di rilievo come l'allargamento dell'Unione europea, rappresentatività e poteri degli organismi politici dell'Unione, coordinamento fra diversi sistemi nazionali, politiche economiche comuni, l'omologazione degli standard di vita e dei codici di comportamento.

Che valore assume nel processo europeista il fattore etico-spirituale? È possibile esulare dalla voce e dalla testimonianza delle religioni e della coscienza religiosa?

Si tratta di trovare un'alternativa interessante per guardare alla transizione orientandone i processi dal punto di vista delle risorse di creatività e di valore e dei bisogni fondamentali che si manifestano nella società civile che si presenta dunque come spazio dinamico.

In questo senso il volume offre alcuni contributi che tematizzano forme di aggregazioni o istituzioni peculiari della società civile, dalla famiglia alla scuola, alle forme di associazione volontaria.